Regenesi: il lusso può essere sostenibile?

Regenesi,

Buongiorno ragazzi e buon inizio di settimana come avete trascorso il week-end? Io bene, ho tante news da raccontarvi. Che ne pensate dell’idea di una moda sostenibile? Oggi, infatti,  vi parlo di Regenesi un’azienda che ha fatto della sostenibilità  il suo orgoglio. Il binomio moda e ambiente è più che attuale, se fino a poco tempo fa l’idea di una moda che guardasse al riciclo sembrava un’idea destinata a fallire  e faceva storcere il naso ai più, a oggi non solo è realizzabile ma è una case history di successo.

REGENESI, LA NUOVA FRONTIERA DEL LUSSO MADE IN ITALY CON MATERIALI DI POST-CONSUMO

Regenesi è un’azienda nata nel 2008 da un’idea di Maria Silvia Pazzi che dà vita a oggetti e accessori unici, rigenerati direttamente da materiali di post-consumo e scarti industriali. 

Spesso su questo blog vi parlo di tematiche connesse con l’ambiente e che mi stanno particolarmente a cuore fedele all’idea che la conoscenza aiuta a migliorare.
Anche io nel mio piccolo cerco di contribuire a ridurre gli sprechi, imparando a riciclare, ad esempio preferisco andare a piedi o usare i mezzi pubblici,  quest’anno,poi,  ho deciso di coltivare l’orto e, nonostante io sia onnivora, cerco di mangiare in maniera etica. 

Il marchio Regenesi investe al 100% nel concetto di produzione responsabile, sostenibile e innovativa di accessori, trasformando gli scarti in bellezza grazie alla collaborazione con designer italiani e internazionali tra i migliori in circolazione.
Nascono così tre collezioni: Casa, composta da oggetti per la cucina e l’home living, Ufficio, con accessori in pelle per l’arredo dello studio o della scrivania, e Moda, che comprende borse, gioielli e piccola pelletteria. Potete scoprire tutti gli altri prodotti Regenesi cliccando qui.

Regenesi: una filosofia basata sui processi di trasformazione dei materiali

Quella di Regenesi è  soprattutto una filosofia basata su processi di trasformazione dei materiali di qualità e ad alto valore ambientale. Come, ad esempio, la pelle rigenerata, che deriva da scarti di vera pelle selezionati, preparati, defibrati e sottoposti a un processo di trattamento con acqua miscelata ad altre sostanze, soprattutto grassi e agenti coloranti, completamente naturali. In seguito il preparato viene steso su grandi banconi per l’asciugatura, viene pressato ed infine trattato perché acquisisca morbidezza.
Certificata REMADE IN ITALY, uno schema di certificazione specificatamente rivolto al riciclo, Regenesi è già sbarcata oltre oceano, suscitando interesse e ammirazione dal New York Times al Pompidou di Parigi, fino in Brasile e a Shangai dove ha esposto i suoi prodotti al padiglione italiano all’Expo all’interno di una mostra a cura della Triennale di Milano.

Accanto a Silvia c’è un altro socio fondatore, Alfredo Montanari (Direttore Generale Bologna Business School), mentre il board è composto da altri nomi e personalità imprenditoriali di rilievo:  Marco Vacchi (Presidente Onorario IMA e Cavaliere del Lavoro), Maria Cristina Maccaferri Zecchini (Architetto), Italo Giorgio Minguzzi (Avvocato e Consigliere non esecutivo di diverse aziende quotate e non), Loris Reggiani (ex-pilota ed imprenditore in settori tecnologici e green). 

Le collezioni firmate da Regenesi sono in continuo mutamento, sempre fedeli a quella componente di rigenerazione e di innovazione che permette di trattare i rifiuti come materie prime dalle infinite qualità e da cui nascono anche collezioni con brand prestigiosi come Lamborghini e Dainese, riutilizzando scarti delle auto e delle tute dei piloti di MotoGP.

Conoscevate già il marchio Regenesi? Qual è la  la vostra idea di moda sostenibile? Scrivetemelo!
Se vi è piaciuto questo articolo basta fare click su ( +1 )
Baci

Regenesi, Regenesi, Regenesi, Regenesi, Regenesi,

Infraboot il trend dell’autunno 2017 che sta spopolando

Infraboot, tendenze moda,

Ciao ragazzi come va?

Avete visto che alla fine sono tornata? Come potete vedere ho dato una rinnovata al blog perché cambiare fa bene, significa migliorarsi e migliorare.

So che, come me, voi tutte che mi seguite siete delle appassionate di tendenze e non volete di certo farvi sfuggire i nuovi diktat fashion e le ultime novità super trend provenienti dal pianeta moda!

Io, la vostra eroina bionda, ho scovato solo per voi una curiosa quanto bizzarra tendenza: oggi, infatti, vi parlo degli infraboot. Leggi tutto “Infraboot il trend dell’autunno 2017 che sta spopolando”