Il pizzo e tutte le buone ragioni per indossarlo

Buongiorno carissimi come continua la settimana? Io ho tantissime cose da fare e non so da dove incominciare…respira Teresa, respira. L’organizzazione è tutto, questo è un principio fondamentale e sacrosanto che prima o poi probabilmente mi farò tatuare in fronte, credetemi.
Ma passiamo a noi…la sentite questa voglia di primavera? Io si e non vedo  l’ora di ritornare a indossare i miei abiti piú leggeri. L’altro giorno vi parlavo della lunghezza midi e di come indossarla senza cadere in errori di stile.
Dovete sapere che io stravedo per gli abiti di pizzo infatti ne possiedo un’infinita collezione. Questo tessuto che trovo così femminile e raffinato  ha una storia molto antica.

Il pizzo: la sua storia

Il pizzo fece la sua prima comparsa  nella seconda metà del ‘500 a Venezia (nella  tecnica ad ago) e nelle Fiandre (nella tecnica a tombolo) per poi diffondersi nei secoli
successivi in Francia, Inghilterra, Spagna e Svizzera. Nei primi tre secoli  era realizzato interamente ed erano i conventi ad occuparsi di questa lavorazione. La richiesta di questo tessuto divenne così pressante che nacque la figura della merlettaia. Fu nell’800, a Nottingham in Inghilterra, che s’inventarono le  prime macchine ad opera di John Hethcoat e Leavers(inventore del”pizzo di Calais”).

Se fino al Settecento il pizzo era presente anche nell’abbigliamento maschile, dall’ 800 in poi divenne un’esclusiva del tutto femminile, che non è più passata
di moda. Da allora, infatti, il pizzo è diventato il re delle passerelle di tutto il mondo. Ogni stagione si mostra in tutta la sua bellezza  sia su abiti interi con un  effetto vedo non vedo molto seducente, sia come accessorio glamour e chic. 

Indossare un abito di pizzo  garantisce un look da urloe un’allura da diva. Il pizzo può essere declinato in mille varianti, dal sensuale nero al candido bianco. Se scegliete un abito di pizzo, il consiglio che voglio darvi è quello di non caricare eccessivamente l’outfit con accessori ingombranti o troppo vistosi. 

Sullo shop online Zaful gli abiti in pizzo abbondano e come vi dicevo l’altra volta basta dare uno sguardo qui per scoprirne alcuni. Se avete voglia di osare gli abiti lunghi e i “prom dress” di certo non mancano. I two pieces dresses ossia abiti formato da due pezzi divisi tra loro saranno il trend della prossima stagione, perciò vi consiglio di non farveli sfuggire, li trovate qui.
Zaful è uno shop online nato nel 2013 specializzato nella vendita di abiti e accessori alla moda e spedisce in tutto il mondo tramite poste e corriere. Non solo abiti e accessori ma su Zaful è possibile acquistare anche tanti costumi da bagno, bikini e micro bikini. Lo shop spedisce in tutto il mondo e accetta pagamenti tramite paypal, carta di credito, bonifico e Western Union.

Cosa ne pensate degli abiti di pizzo, vi piacciono? Raccontatemi la vostra esperienza.

Se ti è piaciuto questo post  aiutami a condividerlo, ogni lettore è prezioso per me!

Baci

pizzo,