Le Padrone di casa: quando la camorra ha il volto di donna

Buongiorno ragazzi e buon week end! È stata veramente una settimana pesante, quello che vorrei ora è solo fare una bella dormita, ma la vita non aspetta! Come sapete  io amo leggere e  scrivere e mi piace prendere parte a tutto ciò che è cultura. Mi piace avvicinarmi a ciò che può arricchirmi e rendermi consapevole. Oggi  vi parlo de “Le Padrone di casa” l’ultimo romanzo pubblicato da Maria Pia Selvaggio. Già il titolo di questa opera fa pregustare un’intrigante scenario tutto al femminile.

Le Padrone di casa : una storia avvincente

Le Padrone di casa è un romanzo di cronaca che mette in luce gli sviluppi di genere che si sono avuti negli ultimi decenni nell’ambito della malavita organizzata. Il fenomeno di donne al potere negli ambiti di camorra è divenuto realtà ed ha coinvolto non solo i ceti più disagiati, bensì anche quelli borghesi ed aristocratici. Partendo, dunque, da un’indagine reale, il romanzo traccia la storia di cinque donne di camorra della Napoli opulenta e ricca, che si spartiscono il potere su vari livelli sociali: università, sanità, lavoro nero, droga, prostituzione. Stilisticamente i toni dei dialoghi sono accesi e pregnanti, alcune scene sono crude e realistiche. La storia che viene raccontata abbraccia gli anni che vanno dal 1981 al 2000.

L’autrice

Maria Pia Selvaggio è una donna che non ha mai avuto l’ambizione di vivere di rendita ma ha deciso di continuare a reinventarsi, sperimentando e offrendo al pubblico opere taglienti e innovative.                                             Maria Pia  nasce a Telese Terme. La sua prima opera nel 2006 “Il Sapore del silenzio”. A seguire la raccolta di racconti “Borgofarsa” (2007); “L’Arcistrea” (2008) dedicato alla janara beneventana Bellezza Orsini; “Lei si chiama Anna” (2010), romanzo ispirato alla tragedia di Via Puccini (Roma), che ha visto protagonisti Anna Fallarino ed il marchese Camillo Casati Stampa di Soncino; nel 2011 partecipa a varie antologie con i racconti “Larissa” e “Le sette ore”, ispirato ad una vicenda vera. Nel 2012 edita il romanzo “Ai Templari il Settimo Libro” che pubblica con il gruppo Publiedi-Raieri-Panorama-Si di Giuseppe Angelica. Intanto inizia la stesura del romanzo “Le Padrone di Casa”.

Nel 2014 entra a far parte di un progetto europeo che la vede impegnata con il teatro attraverso le opere “Hamida” rappresentata in Belgio e Francia; ancora nel 2016 la seconda opera drammaturgica “Kariclea”, messa in scena a Viterbo, Firenze, Grecia, Spagna e Bruxelles.

Nel 2017 decide di dare in stampa con la casa editrice Edizioni 2000diciassette, di cui è direttrice editoriale, “Le Padrone di casa”. In lavorazione un saggio sul carteggio dal fronte della Prima Guerra Mondiale di Carlo Emilio Gadda.  

 

La presentazione ufficiale  del libro è attesa per oggi 24 Marzo 2018 presso la Sala Goccioloni delle Terme di Telese, alle ore 18,00.  L’iniziativa che si avvale del patrocinio morale del Comune di Telese Terme vedrà un parterre d’eccezione, accanto all’autrice Maria Pia Selvaggio, ci saranno: il Sindaco della Città di Telese Terme, Pasquale Carofano; il Consigliere delegato alla Cultura, Giovanni Liverini; l’Assessore con delega alle Pari Opportunità, Filomena Di Mezza; Lucia Minauro, Magistrato, Consigliere presso Corte d’Appello di Napoli; Giuseppe Bellassai, Questore di Benevento; Alessandro Puel, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Benevento. Un incontro-confronto al quale prenderà parte Paolo Chiariello, noto giornalista di Sky Tg24.

 

Le Padrone di casa, Maria Pia Selvaggio,