Scegliere un Parka fashion per il proprio guardaroba

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tempo di lettura stimato 2 minuti

Il parka è un capo di abbigliamento che non necessita di grandi presentazioni in quanto è un must have che, con le sue differenti versioni, continua a riscuotere successo tra diverse generazioni di donne.

La sua origine affonda le radici negli abiti delle popolazioni Inuit del circolo polare artico. Come si deduce dall’etimologia della parola, che in russo significa “fatto di pelle”, infatti, in origine i parka erano dei giacconi di pelliccia di orso, foca e volpe, adatti a proteggere dal freddo. Da allora la storia che ha portato questi capi alla ribalta delle passerelle di moda è lunga: si è passati dagli accessori di uso militare, a quelli usati in ambito sportivo e lavorativo, per arrivare a farne un simbolo della rivoluzione culturale, che ha caratterizzato la corrente giovanile Mod nella Londra degli anni ‘50. Successivamente, negli anni 90 il parka è divenuto icona della moda grunge e nei primi anni 2000 è stato indossato da Kate Moss, e altre stars come Stella McCartney e Taylor Momsen, in abbinamento ai più disparati abiti e accessori. Oggi il parka ha conquistato uno spazio rilevante nel mondo del fashion, anche grazie alle reinterpretazioni che brand della moda come Woolrich – marchio simbolo di questo capo – hanno saputo dare: tagli di design, colori e materiali, capaci di differenti modelli di parka da donna in linea con le tendenze contemporanee. Ma quali sono i parka più trendy e come vanno indossati?

 

 

Innanzitutto, per la sua linea ampia e larga, si tratta di un indumento veramente adatto a ogni donna. Chi ha una fisionomia molto alta e slanciata può optare per i modelli lunghi fino al ginocchio, mentre per chi è più bassa meglio preferire la versione corta. Il parka, inoltre, grazie alla forma svasata può valorizzare anche chi ha un fisico rotondo e i fianchi pronunciati o al contrario, grazie alla coulisse stretta in vita, è adatto ad evidenziare le curve delle donne magre.

 

Per la sua versatilità è un capo di abbigliamento che si presta ai più svariati abbinamenti. Nel design originario di giacca completa di cappuccio, chiusa sul davanti da bottoni o zip, lunga sino al ginocchio, coulisse sul fondo e grandi tasche, è perfetta per gli outfit casual insieme a jeans, leggins, camicie a quadri e pullover sportivi. Ma può essere portato anche insieme ad abiti corti e lunghi, con gonne a mezza gamba o con tubini eleganti per un look chic.

 

Le tendenze attuali offrono diverse possibilità di abbinamenti, anche grazie ai differenti tessuti adoperati dagli stilisti e brand della moda. Molto usati sono nylon, poliestere, cotone e lana con rifiniture dei cappucci con o senza pelliccia, ma stanno prendendo piede anche i materiali innovativi quali la texture gommata e quella tecnica con spalmatura lucida effetto metallizzato, che conferiscono al capo di abbigliamento uno stile giovanile e un tocco fashion.

 

Anche, per quanto riguarda i colori, oltre alla classico verde militare, tinta che è legata alla storia di queste giacche impermeabili, le proposte variano dal blu, al marrone per arrivare alle nuances pastello, in modo che ogni donna possa trovare quello che maggiormente si addice alla sua personalità e al colore della sua pelle.