E cosi ho battezzato la mia stella

Etoilez-moi,

Buongiorno carissimi come va? Io mi sento carica e piena di energia per affrontare questa nuovo anno. Era da un po’ di tempo che volevo raccontarvi di un’esperienza unica che ho avuto la possibilità di fare, devo dire che ,a volte, mi sento quasi una privilegiata. Ho avuto la
possibilità di battezzare una stella. Si proprio una stella, non sono mica impazzita! Ho battezzato la mia stella.

Nella costellazione del Cigno, da qualche tempo, c’è una
stella che si chiama Teresa Morone, proprio come me. Dovete sapere che io sono un’appassionata di astronomia e la costellazione del Cigno è quella costellazione che più si vede nella mia zona durante le
serate estive, anzi a volte ho proprio l’impressione di averla davanti. Leggi tutto “E cosi ho battezzato la mia stella”

Please follow and like me:
error

Le Padrone di casa: quando la camorra ha il volto di donna

Le Padrone di casa, Maria Pia Selvaggio,

Buongiorno ragazzi e buon week end! È stata veramente una settimana pesante, quello che vorrei ora è solo fare una bella dormita, ma la vita non aspetta! Come sapete  io amo leggere e  scrivere e mi piace prendere parte a tutto ciò che è cultura. Mi piace avvicinarmi a ciò che può arricchirmi e rendermi consapevole. Oggi  vi parlo de “Le Padrone di casa” l’ultimo romanzo pubblicato da Maria Pia Selvaggio. Già il titolo di questa opera fa pregustare un’intrigante scenario tutto al femminile.

Le Padrone di casa : una storia avvincente

Le Padrone di casa è un romanzo di cronaca che mette in luce gli sviluppi di genere che si sono avuti negli ultimi decenni nell’ambito della malavita organizzata. Il fenomeno di donne al potere negli ambiti di camorra è divenuto realtà ed ha coinvolto non solo i ceti più disagiati, bensì anche quelli borghesi ed aristocratici. Partendo, dunque, da un’indagine reale, il romanzo traccia la storia di cinque donne di camorra della Napoli opulenta e ricca, che si spartiscono il potere su vari livelli sociali: università, sanità, lavoro nero, droga, prostituzione. Stilisticamente i toni dei dialoghi sono accesi e pregnanti, alcune scene sono crude e realistiche. La storia che viene raccontata abbraccia gli anni che vanno dal 1981 al 2000.

L’autrice

Maria Pia Selvaggio è una donna che non ha mai avuto l’ambizione di vivere di rendita ma ha deciso di continuare a reinventarsi, sperimentando e offrendo al pubblico opere taglienti e innovative.                                             Maria Pia  nasce a Telese Terme. La sua prima opera nel 2006 “Il Sapore del silenzio”. A seguire la raccolta di racconti “Borgofarsa” (2007); “L’Arcistrea” (2008) dedicato alla janara beneventana Bellezza Orsini; “Lei si chiama Anna” (2010), romanzo ispirato alla tragedia di Via Puccini (Roma), che ha visto protagonisti Anna Fallarino ed il marchese Camillo Casati Stampa di Soncino; nel 2011 partecipa a varie antologie con i racconti “Larissa” e “Le sette ore”, ispirato ad una vicenda vera. Nel 2012 edita il romanzo “Ai Templari il Settimo Libro” che pubblica con il gruppo Publiedi-Raieri-Panorama-Si di Giuseppe Angelica. Intanto inizia la stesura del romanzo “Le Padrone di Casa”.

Nel 2014 entra a far parte di un progetto europeo che la vede impegnata con il teatro attraverso le opere “Hamida” rappresentata in Belgio e Francia; ancora nel 2016 la seconda opera drammaturgica “Kariclea”, messa in scena a Viterbo, Firenze, Grecia, Spagna e Bruxelles.

Nel 2017 decide di dare in stampa con la casa editrice Edizioni 2000diciassette, di cui è direttrice editoriale, “Le Padrone di casa”. In lavorazione un saggio sul carteggio dal fronte della Prima Guerra Mondiale di Carlo Emilio Gadda.  

 

La presentazione ufficiale  del libro è attesa per oggi 24 Marzo 2018 presso la Sala Goccioloni delle Terme di Telese, alle ore 18,00.  L’iniziativa che si avvale del patrocinio morale del Comune di Telese Terme vedrà un parterre d’eccezione, accanto all’autrice Maria Pia Selvaggio, ci saranno: il Sindaco della Città di Telese Terme, Pasquale Carofano; il Consigliere delegato alla Cultura, Giovanni Liverini; l’Assessore con delega alle Pari Opportunità, Filomena Di Mezza; Lucia Minauro, Magistrato, Consigliere presso Corte d’Appello di Napoli; Giuseppe Bellassai, Questore di Benevento; Alessandro Puel, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Benevento. Un incontro-confronto al quale prenderà parte Paolo Chiariello, noto giornalista di Sky Tg24.

 

Le Padrone di casa, Maria Pia Selvaggio,

Please follow and like me:
error

Eurospin Le Nostre Stelle: la gastronomia a portata di mano

Eurospin, Eurospin Le Nostre Stelle,

Buongiorno ragazzi come va? Ormai il Natale e’ alle porte c’è poco da fare, come vi dicevo in un  post di qualche giorno fa l’atmosfera natalizia tira fuori la cuoca
che è in me. Come spesso vi racconto  su questo blog amo tutto ciò che è bello, cerco di esprimere la mia idea di  bien vivre. Oltre al countdown natalizio inizia anche il toto cenone, cosa mangeremo, cosa cucineremo? Poi per noi italiani, poi,  il cibo è una cosa sacra.

Cucinare è un atto d’amore e quale migliore
festività se non quella Natalizia per sfidarsi in cucina con deliziosi manicaretti?
Mi ricordo che da piccola assieme a mia madre e mia nonna davo sempre una mano, allegramente. Di mia nonna in cucina  per quelle volte che cucinavamo assieme, le sue manie, i suoi modi di fare così simbolici, i suoi tempi carichi di significato.

Io sono cliente Eurospin da anni e posso testimoniare che è uno dei pochi marchi che non mi ha mai deluso. Nei supermercati Eurospin ho trovato sempre cortesia
e pulizia, innovazione e prodotti sempre nuovi e gustosi.
Eurospin ha  investito sul gusto e sull’eccellenze gastronomiche italiane, infatti, sui suoi scaffali da un pò di tempo è possibile trovare  “Le nostre stelle” una linea di prodotti di alta qualità dal gusto prelibato per soddisfare le richieste dei clienti più esigenti.
La linea “Le nostre stelle” è così composta:  Pascoli Italiani, Land, Tre Mulini, Bottega del Gusto, Dolciando, Delizie dal Sole, e altri ancora, potete scoprire di più su questa linea qui

Ma non è finita qui perchè Eurospin si è avvalsa della collaborazione dello chef Marcello Leoni che ha cucinato alcune ricette ricercate utilizzando i prodotti della linea Le Nostre Stelle.
E quando arte culinaria e eccellenze gastronomiche si uniscono non può che trattarsi di un successo.

Le ricette dello chef Marcello Leoni realizzate con i prodotti della linea #lenostrestelle
sono un connubio di gusto e modernità che strizza l’occhio anche alle tradizioni natalizie.

Io ho avuto modo di leggere le ricette in anteprima perciò ve ne propongo qualcuna:

 

Eurospin, Eurospin Le Nostre Stelle,Millefoglie di Prosciutto di San Daniele DOP
Le Nostre Stelle con crema di patate, insalata e
Pecorino Fiore Sardo DOP Le Nostre Stelle

Ingredienti: 300 g di Pecorino Fiore Sardo DOP
Le Nostre Stelle
200 g di Prosciutto di San Daniele DOP
Le Nostre Stelle
500 g di patate
1 cespo d’insalata iceberg
1 scalogno tritato
1 foglia di alloro
Sale e pepe q.b.

Lavare e bollire le patate portandole a cottura. Pelarle e tagliarle
a pezzetti. Tritare lo scalogno. In una casseruola con un filo di olio
extra vergine di oliva far soffriggere lo scalogno e la foglia di alloro.
Aggiungere mezzo litro circa di acqua e portare a ebollizione.
Aggiungere le patate, sale e pepe, e frullare il tutto con l’aiuto
di un robot da cucina. Adagiare in una teglia un po’ di crema di
patate, ricoprendola successivamente con uno strato di foglie
d’insalata iceberg opportunamente lavate e mondate. Grattugiare
grossolanamente sull’insalata il pecorino e ricoprire con altre foglie
d’insalata. Ripetere l’operazione aggiungendo negli strati successivi
anche il prosciutto. Proseguire fino ad arrivare a riempire la teglia.
Gratinare in forno a 200° fino a che lo strato superiore non è ben
abbrustolito.  

 

Eurospin, Eurospin Le Nostre Stelle,Capesante al guanciale croccante in
preparato di Mirtilli Neri BIO Le Nostre Stelle

Ingredienti: preparato di Mirtilli Neri BIO
Le Nostre Stelle q.b.
16 cappesante
8 fette di guanciale stagionato
2 indivie
1 noce di burro
Sale e pepe q.b.

Tagliare l’indivia a listarelle sottili, cucinarla nel burro fino a quando non
sarà dorata. Cucinare le fette di guanciale in una pentola antiaderente
al fine di renderle croccanti. Scottare le capesante sempre in una
pentola antiaderente lasciandole rosate all’interno. Nei piatti di portata
mettere 4 ciuffetti di indivia brasata ed adagiarvi sopra le 4 capesante,
spezzettarvi sopra il guanciale. Irrorare il tutto a piacere con il preparato
di mirtilli neri BIO.

Potete scoprire tante altre ricette cliccando qui.

Voi cosa ne pensate di Eurospin? Avete mai acquistato lì? Come vi siete trovati?

Scrivetemelo qui o sui social! Baci

Presentazione di Marcello Leoni from Eurospin Italia on Vimeo.

Please follow and like me:
error

LAND FOR DREAMERS : perchè dobbiamo credere ai nostri sogni

LAND FOR DREAMERS : perchè dobbiamo credere ai nostri sogni

Buongiorno cari e buon lunedì come sapete, su questo blog, vi segnalo sempre iniziative interessanti e
allo stesso tempo utili perché sono fermamente convinta che bisogna credere nei
propri sogni, se così non fosse,probabilmente, questo blog non sarebbe mai nemmeno nato.
Oggi vi segnalo un’ interessantissima proposta ideata da Land Rover marchio leader nel settore automobili che ha deciso di lanciare
LAND FOR DREAMERS.
Land FOR DREAMERS è un’iniziativa rivolta agli under 30 che hanno un progetto imprenditoriale, artistico o non profit da realizzare e a tutti coloro che stanno muovendo i primi passi per trasformare il loro sogno in realtà.
Il progetto nasce dalla collaborazione fra Land Rover, da sempre creatrice
di auto per chi sa immaginare un nuovo orizzonte, per quei sognatori che
sanno creare attorno alla propria visione l’entusiasmo necessario a
trasformarla in realtà, e Arbiter, il mensile che dal 1935 detta l’eleganza
maschile
e accompagna i suoi lettori a diventare “arbitri” della propria vita e delle proprie scelte, a manifestare il proprio destino.

La collaborazione tra queste due realtà ha dato vita a LAND FOR DREAMERS,
un appuntamento annuale per premiare una nuova generazione di visionari, per sostenere i loro sogni e far conoscere la forza del sogno come strumento di crescita e di cambiamento.

Si tratta di un’iniziativa molto bella, una luce in un paese nel quale i giovani si sentono ogni giorno più bistrattati e vedono le loro speranze spegnersi sempre di più.
Per partecipare è necessario mandare una mail a
dreamers@jaguarlandrover.com compilando il “Passaporto del sognatore”
contenuto nel Regolamento presente nella pagina dedicata del sito, qui, entro il 15 ottobre allegando una presentazione riepilogativa del
progetto ed eventuali altri link, video ecc a supporto di questo.

I progetti verranno valutati dalla giuria di LAND FOR DREAMERS, composta da 9 personalità di spicco del mondo dell’imprenditoria, dell’arte/design, dell’università e della cultura.
Detta giuria selezionerà, a suo insindacabile giudizio, i tre migliori progetti, secondo i criteri di originalità, creatività, di fattibilità e di
concretezza, assegnando 5mila euro a ciascun progetto vincitore.
I tre progetti vincitori verranno presentati al pubblico e celebrati durante una serata-evento esclusiva dedicata ai sognatori che si svolgerà a
Milano entro il 30 novembre 2017. Nel segno di Land Rover, con l’eleganza di Arbiter.

Avete un progetto, un sogno?
Che aspettate a inviare la vostra candidatura a LAND FOR DREAMERS?

Baci
Buzzoole
LAND FOR DREAMERS : perchè dobbiamo credere ai nostri sogni

Please follow and like me:
error

Eurospin Fior di Natura

Eurospin Fior di Natura

Eurospin di cui io sono cliente affezionata da anni e anni, sia per la qualità dei suoi prodotti che per la varietà degli stessi, ha pensato bene di affiancarsi a nuovi lifestyle dando vita a Eurospin Fior di Natura, una linea di prodotti a base vegetale composta da piatti pronti, freschi e surgelati, appetitosi e pratici.

Come avrete sicuramente notato negli ultimi anni la filosofia vegana e vegetariana sta prendendo sempre più piede, sono ormai tantissime le persone che per motivi etici o di salute o per puro gusto personale scelgono una dieta a base vegetale.
Io premetto di non essere vegana né vegetariana ma
sono molto curiosa e mi incuriosiscono gli stili di vita diversi dal mio e poi, dagli altri, posso sempre imparare qualcosa.

La differenza tra lo stile di vita vegano e lo stile di vita vegetariano è
sostanzialmente racchiusa nello scopo ideale che si vuole perseguire ossia:
-lo stile di vita vegano è un movimento animalista che propone l’adozione di uno stile di
vita proprio di una società basata idealmente su risorse non provenienti dal mondo animale
-il vegetarianismo con tutte le sue varianti è un insieme di diverse pratiche alimentari, accomunate
dalla limitazione o dall’esclusione di parte o del totale degli alimenti di
origine animale, che danno luogo a diete basate in prevalenza su
alimenti di origine vegetale.

La linea Eurospin Fiordinatura è creativa perché legumi, cereali, ortaggi e
frutta, integrati con semi, alghe e spezie, sono combinati per realizzare un’ alternativa gustosa ma allo stesso tempo salubre e sostenibile.
Tra i prodotti sfiziosi della linea “Fior di Natura” che mi sento di consigliarvi ci sono i miniburger
agli spinaci e al farro, e i wurstel alle proteine del grano e farina di
ceci, ideali per organizzare una grigliata estiva diversa dal solito.
Inoltre Eurospin ha creato in collaborazione con la redazione di Sale e Pepe Veg, per il lancio della linea “Fior di Natura” un gustoso
ricettario vegano, che sarà distribuito in omaggio in tutti i punti vendita Eurospin.
Nel ricettario potete trovare tante ricette sfiziose da provare anche se non si è vegani, alcune potete trovarle qui.

Voi siete vegani? Perché avete fatto questa scelta?
Raccontatemi le vostre esperienze!

Baci
Buzzoole

Eurospin Fior di Natura

Eurospin Fior di Natura

Eurospin Fior di Natura

Eurospin Fior di Natura

Eurospin Fior di Natura

Eurospin Fior di Natura

Please follow and like me:
error

Nissan MICRA l’auto di cui mi sono innamorata

Nissan MICRA l'auto di cui mi sono innamorata

Heilá belli come va? A me molto bene. Ieri ho finalmente fatto il test drive dell nuova Nissan MICRA. Ebbene si e vi assicuro che guidarla è un piacere! Aspettare il verde al semaforo nella nuova Nissan MICRA è rilassante (giuro)! L’abitacolo è talmente spazioso che la guida assume un nuovo senso e il traffico non lo vivo come se mi trovassi nella prigione di Azkaban!
In particolare proprio noi donne, almeno io, siamo quelle con più problemi al volante ( e i miei problemi sono grossi proprio grossi) per cui in un’auto ho sempre cercato due caratteristiche fondamentali: tecnologie avanzate a supporto della sicurezza al comfort, e nuova Nissan MICRA tutto ciò lo offre!
Grazie alla Prevenzione di Cambio Corsia Involontario, al monitor a Visione Panoramica (Around View Monitor) alla frenata di Emergenza con riconoscimento dei pedoni – novità assoluta per i veicoli Nissan in Europa – e sistema Riconoscimento Segnaletica Stradale guidare diventa un gioco da ragazzi, anzi, un piacere anche per la donna più imbranata come me! 😛

Inoltre non si possono non menzionare i motori:
3 cilindri benzina 900 cc turbo IG-T da 90CV
3 cilindri benzina 1.000 cc aspirato da 73 CV
4 cilindri diesel 1.500 cc dCi da 90CV

Ma non è finita qui perchè la cosa che più mi ha sbalordito è che Nuova Nissan MICRA è disponibile in dieci colori sofisticati e vivaci e grazie alle ben 125 varianti per interni ed esterni c’è solo l’imbarazzo della scelta! Lo stile a casa #NissanMICRA è à la page.
Quest’auto conserva lo stile e l’armonia delle forme, infatti lo spazio dell’abitacolo è ai vertici della categoria con particolare attenzione al mio comfort che con una posizione di guida più bassa ho avvertito una maggiore sensazione di sicurezza e spazio extra alla guida.
Da quello che vi ho detto avete potuto notare quanto quest’auto sia un gioiellino nella tecnologia, tutte le altre informazioni potete trovarle sul sito.
Voi l’acquistereste? Io si perchè mi sono sentita sicura e tranquilla durante tutto il test drive.

Cosa ne pensate? Scrivetemelo se vi va!
Baci
Buzzoole
Nissan MICRA l'auto di cui mi sono innamorata

Nissan MICRA l'auto di cui mi sono innamorata

Nissan MICRA l'auto di cui mi sono innamorata

Nissan MICRA l'auto di cui mi sono innamorata

Nissan MICRA l'auto di cui mi sono innamorata

Nissan MICRA l'auto di cui mi sono innamorata

Please follow and like me:
error