Primo appuntamento: come scegliere l’outfit perfetto senza panico

outfit primo appuntamento, primo appuntamento, theFashiondiet fashion blog by Teresa Morone,

Buongiorno carissimi tra poco è primavera, evviva! Tempo di primavera amori che nascono e che riprendono. Chi di noi non è andata nel panico per cercare l’outfit più adatto per il primo appuntamento?
Perchè  il primo appuntamento è sempre una tappa molto importante. Al primo appuntamento bisogna dare una giusta impressione e non si deve nemmeno distorcere  la realtà, la sincerità è una dote rara e apprezzata.
Il primo appuntamento è un pò la prova del nove di tutti quei messaggini e note vocali che vi siete scambiati su WhatsApp.
Samantha Jones vi direbbe di darvi da fare e di cogliere l’attimo, perchè non si sa mai, sempre con buonsenso vi dico io.

L’abbigliamento per il primo appuntamento è fondamentale perché non ci sarà una seconda volta per fare una buona impressione.
Il look che dovete scegliere deve attrarre i sensi e saper andare a segno ma non deve discostarsi troppo dal vostro stile, non dovete mica travestirvi e non dovete fingere di essere qualcun’ altro. Leggi tutto “Primo appuntamento: come scegliere l’outfit perfetto senza panico”

Please follow and like me:

RABEANCO : il lusso viene da HONG KONG

Buongiorno belli e buon lunedì!
Come sapete nelle borse delle donne può esserci di tutto, credo che nella mia possa esserci un buco nero o una nuova dimensione tutta da esplorare, con tanto di alieni al seguito, credetemi se si tratta di me è molto probabile.
Anche perchè io poi infilo tutto nella borsa, incurante che poi peserà e che prima o poi si riempirà.
Ma è tutto vero, per noi donne portarsi la borsa è come portarsi dietro
un pezzo di casa, una cosa molto intima, inscindibile, come il comò accanto a letto. Infatti ogni volta che si deve
prendere una cosa da una borsa altrui si chiede sempre il permesso, non solo pechè è buona educazione ma perche mettere le mani nella borsa di un altro equivale a profanare uno spazio sacro.
Ad esempio, nella dimensione onirica la borsa la sua forma contenitiva ed il suo essere associata alla donna richiamano simbolicamente l‘organo sessuale femminile e l’espressione della femminilità in generale.
E se le borse sono cosi importanti RABEANCO ha raccolto i desideri delle donne facendone realtà cercando di coniugare lusso e praticità.
RABEANCO è un brand internazionale specializzato nella vendita di borse di lusso.
La qualità delle borse di questo marchio è il punto di partenza per la creazione di collezioni stilose e senza tempo.
Lo stile RABEANCO è riconoscibile dai dettagli come le cuciture con un buon numero di punti, dalla cura della pelle e dalla targhetta in pelle e metallo all’interno della borsa.
Il brand RABEANCO è stato creato nel 1992, da un gruppo di artigiani della pelle e dalla volontà di creare accessori ad un livello estremamente accessibile. RABEANCO ha aperto il suo primo store a HONG KONG per poi allargare i propri confini e arrivare ad AMSTERDAM, ANTWERP, BANGKOK, BARCELLONA, MANILA, SHANGHAI, SINGAPORE E TAIPEI.
Il marchio è diventato in poco tempo uno dei marchi più famosi di HONG KONG e uno dei più desiderabili al mondo.
Le collezioni sono eleganti dal gusto classico, si va dai raffinati bauletti ai secchielli più eccentrici passando per le clutch con frange e dalla forma esagonale fino alle totes bag più pratiche, comunque trovate tutti i modelli sul sito qui.
Voi conoscevate questo marchio? Cosa ne pensate?
Baci
Rabeanco 1

Rabeanco 2

Rabeanco 3

Rabeanco 6

Rabeanco 5

Rabeanco 4

Rabeanco 10

Rabeanco 8

Rabeanco 7

RABEANCO : il lusso viene da HONG KONG

Rabeanco 12

Rabeanco 11

RABEANCO : il lusso viene da HONG KONG

RABEANCO : il lusso viene da HONG KONG

Please follow and like me:

PPZ : lingerie da far perdere la testa

PPZ lingerie

Buongiorno belli,oggi sono trepidante, non vedo l’ora di annunciarvi che cosa bolle in pentola e presto, credetemi, lo farò.
Da un po di tempo su questo blog sembra si parli di lingerie,oddio forse può essere,qualcuno potrà storcere il naso, ma io tratto solo argomenti che mi coinvolgono e poi, diciamocelo francamente, tutti parlano del sopra e pochi del sotto, e io, come una novella libertà che guida il popolo ho voglia di barcamenarmi tra il sotto e i suoi risvolti.
E io sono una alla quale piace misurarsi con
argomenti sempre nuovi e diversi, non si apre un blog solo per il denaro o per la fama, ma per lasciare un pezzo di se negli altri, con questo non voglio dire che si scrive, di certo, per gli altri
La lingerie è un capo di abbigliamento fondamentale, senza dimenticare che sceglierla per bene ci fa sentire tremendamente sexy e a posto. Qualcuno dice che indossare una bella lingerie farebbe bene all’autostima, chissà proverò.
Oggi, però, vi parlo di PPZ un marchio specializzato nella
vendita di lingerie e biancheria shaping.
PPZ è un brand nato in Michigan nel 2001, il suo scopo è quello di creare lingerie che sia bella ed elegante e allo stesso tempo pratica da indossare, senza dimenticare la sensualità ovviamente.
Lo slogan di PPZ è “Vivi amando te stessa” un augurio rivolto a tutte le donne per imparare ad amarsi con entusiasmo e a esprimere energia nella vita di tutti i giorni.
Lo shop online che trovate qui è ricco di completino intimi veramente raffinati, quello che più mi ha colpito sono i colori, in una tavolozza che va dal bordeaux al blu pavone al color acquamarina; i ricami dei tessuti sono quasi tutti in pizzo, tutti molto sexy e frou frou.
Si tratta di biancheria intima che vuole farsi notare, i dettagli sono curati per dare la migliore vestibilità possibile.
Anche la lingerie shaping non lascia niente al caso, guaine che
sorreggono con maestria e astuzia, perché si sa la seduzione è donna.
I completini possono essere acquistati anche separatamente, e le taglie sono calcolate ugualmente in maniera separata. Per quanto riguarda i reggiseni, sullo shop online è presente un comodo programma per trovare la propria taglia di reggiseno inserendo, facilmente, i propri dati.
Un’ampia sezione è poi occupata dall’abbigliamento sportivo.
Lo shop spedisce in tutto il mondo tramite corriere e posta e spesso si può approfittare delle svendite e dei numerosi codici sconto.
Conoscevate già questo marchio?
Avete mai acquistato su PPZ?
Scrivetemelo!
Baci
PPZ lingerie1

PPZ lingerie2

PPZ lingerie3

PPZ lingerie4

PPZ lingerie5

PPZ lingerie6

PPZ lingerie7

PPZ lingerie8

PPZ lingerie9

PPZ lingerie10

Please follow and like me:

Banggood shop online: cosa acquistare

Banggood

Buon weekend ragazzi! Che cosa avete organizzato di bello? Io devo lavorare ad alcune cose ma spero di rilassarmi un pò, sinceramente ne ho proprio bisogno, Aprile è stato un mese pesante sotto molti punti di vista, un mese che è sembrato lungo mille anni, spero di cavarmela meglio a Maggio. Come si dice “Ciò che non ti uccide, ti fortifica”.
L’altro giorno sono venuta a conoscenza dello shop online Banggood un negozio specializzato nella vendita di abbigliamento & accessori all’ultima moda come si trovano spesso in Asia e nel magico mondo del web.
Lo shop online è veramente fornito, trabocca di abiti e accessori
glamour, ovviamente come spesso vi dico la qualità è correlata al prezzo.
Per acquistare basta scegliere l’oggetto desiderato e calcolare le spese di
spedizione, che sono a parte, la cosa positiva è che si può scegliere tra
servizio postale internazionale e corriere espresso ovviamente.
Per il reso invece pare basterebbe compilare il form che trovate sul sito, per qualsiasi informazione il servizio cliente è a disposizione.
Io ho scelto alcuni capi d’abbigliamento dal negozio, questi che vi vado a mostrarvi sono gli abiti che più mi hanno colpito.
Avete mai acquistatato da questo e-shop ? Come vi siete trovati?
Scrivetemelo!
Baci

banggood6
Acquistalo qui

banggood3
Acquistalo qui

banggood

Acquistalo qui

banggood4
Acquistalo qui

banggood1
Acquistalo qui

banggood5
Acquistalo qui

Please follow and like me:

Ecco cosa indossare ad un colloquio di lavoro

Ecco cosa indossare ad un colloquio di lavoro, fashion blogger, theFashiondiet, blog italia,moda, Teresa Morone fashion blogger, consigli di stile,

Buongiorno ragazzi e buon lunedì! Spero che questa settimana sia migliore rispetto a quella appena passata, che è stata decisamente infernale.
Questo lunedì infatti parto piena di buoni propositi e con tante nuove idee da mettere in pratica, inoltre ho tante news
da raccontarvi, ma, per ora non posso dire ancora nulla, mi raccomando pensatemi e “Finger crossed” per me.
Come sapete in Italia e in tutto il mondo, ormai, c’è una grave crisi economica e trovare un lavoro
dignitoso è cosa difficile, ma non impossibile (perchè ho imparato che il pessimismo non paga).
Con un pò di impegno e sacrificio si riesce sempre a trovare qualcosa e a migliorare nel tempo.
Però magari succede che avevate inviato il curriculum a quell’azienda che tanto vi piaceva e siete stati chiamati per un colloquio di lavoro.
A questo punto scatta in automatico la domanda:” Che cosa mi metto?”.
Bene, è il tema del post di oggi.
Partecipando al colloquio di lavoro dovete essere in grado di convincere il futuro datore di lavoro che siete voi il candidato ideale per il posto vacante.
Oltre a possedere un buon curriculum dovete mostrare di essere affidabili, all’altezza e con una dialettica precisa e parlare in Italiano, se fate il colloquio in Italia, ovviamente. Bisogna imparare a proporsi, senza mentire, e a raccontare di sè senza essere nè arroganti nè eccessivamente modesti.
E’importante anche curare il vostro look, infatti l’abbigliamento riesce a presentarvi senza che dobbiate proferire parola.

Per quanto riguarda il vostro outfit è indispensabile porsi tanto nel fisico quanto nell’atteggiamento come una persona seria e credibile per cui sono bandite scollature eccessive e gonne inguinali se siete donne, pantaloncini corti tipo bermuda, canotte, scarpe modello infradito se siete uomini.
E’ importante recarsi al colloquio con un igiene impeccabile e abiti puliti e stirati. Un NO categorico va ai colori fluo, le calze a rete, magliette con scritte volgari. Bisogna dimostrare di avere carattere senza cadere nel ridicolo.
Perciò scegliete uno stile raffinato che vi rappresenti con giacche e pantaloni dal taglio sartoriale, mentre per lei andranno benissimo un blazer e una blusa dal taglio interessante oppure il classico tailleur.
Il vostro scopo è quello di farvi scegliere e quindi di essere il candidato ideale.
Poi sarà compito vostro far emergere tutte le qualità e le capacità che possedete.
Come è andato il vostro ultimo colloquio di lavoro?
Fatemi sapere cosa ne pensate!
Baci

Ecco cosa indossare ad un colloquio di lavoro, fashion blogger, theFashiondiet, blog italia,moda, Teresa Morone fashion blogger, consigli di stile,

Please follow and like me:

Abiti da sera: tutti i trend per il 2017

Abiti da sera tutti i trend per il 2017, Teresa Morone fashion blog, wedding blog,

Buongiorno belli! Come va? È un periodo un pò strano per me mi trovo
davanti a tante scelte, è un periodo di quelli in cui ti trovi a quei bivi
che sono senza segnaletica. Ma come si dice i perodi di crisi servono per
progredire, evolvere e continuare. Oggi vi parlo di abiti veramente belli
anche se sta per arrivare il freddo e la pigrizia galoppa tanto come
l’amore per i plaid. Da pochi giorni sono venuta a conoscenza del sito Amandadress.com.au che
è specializzato nella vendita di abiti da sera e da cerimonia, in fondo si
stanno avvicinando le feste perché non fare un pensierino?
I trend del 2016/2017 per quanto riguarda gli abiti da sera li vuole dal
candido bianco, al misterioso nero al fatale rosso o perchè no il colore
oro che fa tanto diva. Se però volete essere più sobrie i colori più
gettonati sono il verde smeraldo e il borgogna, tanto sobrio quanto
sensuale. Per quanto riguarda i modelli degli abiti da sera si va da abiti
a balze in stile anni’20, ad abiti con strategiche aperture, abiti in stile
anni ’50, abiti dal taglio impero con spacchi da infarto, bustini ricamati
in stile Jessica Rabbit. Se vi sentite audaci la tendenza cutout è quella che fa per voi abiti dai tagli
strategici sulle spalle, schiena e fianchi. Il mood sparkling impera insieme ai two piece dresses
ossia abiti lunghi divisi in due dal crop top. Le stampe floreali
campeggiano anche nella stagione invernale. Il sempre eterno pizzo
declinato nell’effetto vedo non vedo, anche sugli abiti da sposa.
Gli abiti da sposa diventano ipersexy i cosiddetti “Sexy Wedding Dresses” e se avete voglia di saperne qualcosa di più su questi abiti fate un salto qui http://www.amandadress.com.au/lace-wedding-dresses-c118797/ non ve ne pentirete, promesso.
Quali preferite?
Date uno sguardo al sito!
Baci
Abiti da sera tutti i trend per il 2017, Teresa Morone fashion blog, wedding blog,

Abiti da sera tutti i trend per il 2017, Teresa Morone fashion blog, wedding blog,

Abiti da sera tutti i trend per il 2017, Teresa Morone fashion blog, wedding blog,

Abiti da sera tutti i trend per il 2017, Teresa Morone fashion blog, wedding blog,

Abiti da sera tutti i trend per il 2017, Teresa Morone fashion blog, wedding blog,

Abiti da sera tutti i trend per il 2017, Teresa Morone fashion blog, wedding blog,

Abiti da sera tutti i trend per il 2017, Teresa Morone fashion blog, wedding blog,

Please follow and like me:

Caro Vogue

Caro Vogue, che di Vogue.com US si tratta, io che vengo da un paese del sud dove internet prende un
giorno si e uno no mi permetto di
farti un appunto. Un appunto sulla tua caduta di stile, perchè io pensavo che fossi una signora elegante.
Il fenomeno dei blog e dei blog di moda, in particolare è figlio dei tempi, la moda è
accessibile a tutti e in ogni momento, è come un cinema con due entrate: ciascuno di noi
può essere l’attore sullo schermo o decidere di sedersi in platea, puoi voler sederti
al primo posto o prendere i pop corn mi pare una scelta libera. Scrivere tweet che parlano di
donne che si pavoneggiano dalla redazione online di un giornale che si ritiene così autorevole è
come vedere una donna vestita di tutto punto iniziare a bestemmiare, Pirandello
scriverebbe umorismo. Mi sarei aspettata un editoriale come quelli della Franca nazionale, un post che trattava l’argomento con “autorevolezza” non un lamento ridicolo, una critica che può essere giusta se fatta in maniera costruttiva.
Che poi i blogger piacciano o no è un’altra questione, io ci sono dentro ma guardo il fenomeno come direbbe un
esponente della Scolastica inter, extra e super nos. Si tratta pur sempre di una transizione, positiva o negativa lo
si scoprirà alla fine.
I cretini abbondano in ogni categoria dai blog alla politica e questo è un principio
di democrazia. Ma i blogger di moda chi sono?
Sono forse i nuovi dandy? Ma essere solo belli e alla moda non basta mai comunque perchè ci vuole il carisma e i contenuti,
perché i risultati si vedono nel lungo periodo. E che poi, comunque, potremmo vivere
tutti insieme beatamente non c’è bisogno di innescare l’Intifada del web,
ho visto lo spezzone di un film in cui uno degli attori recitava: ” Mi sembri un perdente, le stai
provando tutte “.
Leggi tutto “Caro Vogue”

Please follow and like me: