Edizioni 2000diciassette: presentazione libello “d’Autunno”

Edizioni 2000diciassette: presentazione libello "d'Autunno", casa editrice EDizioni 2000diciassette,

Buongiorno ragazzi come va?

Come già vi dicevo in un altro post seguo con entusiasmo il progetto di Edizioni 2000diciassette una tra le prime case editrici nel Sannio.

La loro prima stampa, sabato 3 dicembre, è stata presentata presso il Boogie Woogie Cafè a Telese Terme (BN). L’opera nata come un piccolo libello è diventata subito un’antologia grazie alla grande mole dei racconti pervenuti da tutti gli appassionati di scrittura. Questa prima pubblicazione, firmata Edizioni 2000diciassette, si compone di una selezione di 17 racconti brevi, rappresentabili attraverso 17 crepe dell’anima, dove

Si sovrappongono gioventù e vecchiaia, uomini e donne, crudeltà e bontà, metafore ed ambiguità, che introducono ruvidi modernismi, appannaggio di controversi suicidi, spinti dall’indifferente acrobazia dell’esistere>>, come si legge nella prefazione a cura di Maria Pia Selvaggio, direttore editoriale Edizioni 2000diciassette e come ampiamente rappresentato nella copertina.

d’Autunno: 17 racconti per 13 autori. Storie molto diverse tra loro che hanno, però, in comune il sentire d’autunno dell’anima. Un autunno malinconico, un autunno morto. Un autunno che verrà esteriorizzato da ogni autore attraverso il proprio essere. Un autunno che verrà messo nero su bianco. Un autunno che emozionerà il lettore lasciandolo non più lo stesso.

I 14 autori con i rispettivi racconti sono: Milady (Alfonso Chisciano); La casa rossa (Angela Maria Pelosi); Andrea, Marta, l’Altra (Maurizio Costacurta); Midnight in Paris (Diego C. de la Vega); Le cinque fasi (Flavio Ignelzi); Liberamente ispirato alla novella di Boccaccio Lisabetta da Messina (Maria Grazia Porceddu); Poi ti spiego (Gioconda Fappiano); Don Defendente (Alfonso Chisciano); Un martedì (Pier Luigi Carlo Antonio Perrottelli); Alla bocca (Anna Romano); Io Brigantessa (Angela D’Agostino); Non cosa ma “come” (Giuseppe Esposito); Cara mia…e di tanti altri ancora (Elios); Lamentanza al Borgo Vecchio (Lin Pontalto); Ritratto in bianco e nero (Federica Morolla); L’abbraccio del viola (Angela D’Agostino); Agata (Alfonso Chisciano).

Scelta coraggiosa dello staff è stata quella di proporsi con il racconto breve, genere che in Italia è stato sempre snobbato e considerato come un mero esercizio letterario ma il coraggio è appunto il tratto distintivo di Edizioni 2000diciassette.

Il racconto breve è il genere letterario adatto alla frenesia dei nostri giorni, d’Autunno è il libro perfetto da tenere sul comodino o da regalare a Natale, un libro che non impegna, che lascia vivide emozioni nel lettore.
Presente all’evento era il sindaco di Telese Terme Pasquale Carofano, numerosi sono stati i partecipanti e la casa editrice ha avuto finalmente l’opportunità di affermarsi sul territorio sannita, dimostrando veramente quali sono le loro idee.
Edizioni 2000diciassette: presentazione libello "d'Autunno", casa editrice EDizioni 2000diciassette,

Edizioni 2000diciassette: presentazione libello "d'Autunno", casa editrice EDizioni 2000diciassette,

Please follow and like me:
error